Ingredienti
Quantità per 3 persone

1 rete di vongole veraci
250 gr. di asparagi
240 gr. di gnocchi
2 spicchi d’aglio
Brodo vegetale q.b.
Scalogno q.b.
Vino bianco fermo q.b.
Olio Evo q.b.
Pepe q.b.

Iniziate pulendo le vongole, eliminate quelle rotte e aperte, mettetele in uno scolapasta e sciacquatele più volte sotto l’acqua corrente, dopodiché mettetele in una ciotola con acqua fredda e una manciata di sale grosso e lasciatele in ammollo per almeno 30 minuti.
Passato il tempo scolatele di nuovo sotto l’acqua e mettetele da parte.

Nel frattempo pulite gli asparagi: eliminate 2 cm della parte finale e con un pela patate pulite il gambo, dopodiché tagliateli a rondelle lasciando la punta degli asparagi intatta.

Tagliate finemente un po’ di scalogna e fatelo soffriggere con due giri d’olio, quando sarà dorato aggiungete gli asparagi e fateli rosolare per 2 minuti a fuoco medio, dopodiché aggiungete ½  mestolo di brodo vegetale caldo e fateli andare a fuoco basso finché non diventeranno morbidi (nel caso in cui il brodo venga assorbito subito aggiungetene altro).
E’ importante NON aggiungere sale, perché quando gli asparagi verranno aggiunti alle vongole acquisiranno il sale rilasciato dalla loro acqua.

In un altra pentola fate soffriggere i 2 spicchi d’aglio con 4 giri d’olio e aggiungete le vongole, fatele andare a fuoco alto per 2 minuti, dopodiché aggiungete il vino e fatelo sfumare.
Quando la parte alcolica sarà evaporata (all’incirca 2 minuti) abbassate il fuoco, pepatele a piacere, mettete il coperchio e fate andate per 5 minuti.

Passati i 5 minuti aggiungete alle vongole gli asparagi, mescolateli e fateli andare per altri 5 minuti.

Quando saranno pronti eliminate la metà dei gusci, in modo da rendere più facile mangiarlI.

Mettete a bollire dell’acqua salata e mettete gli gnocchi a cuocere, quando saranno pronti e saranno saliti a galla aiutandovi con una schiumarola metteteli nella padella delle vongole e degli asparagi e fateli mantecare in modo che l’amido degli gnocchi crei una crema con il sugo.

Quando saranno pronti serviteli ben caldi! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *