Oggi è il 1° Maggio e, avendo gli scorsi giorni già mangiato tantissime grigliate di carne, ho deciso di fare qualcosa di più leggero, e la scelta è ricaduta su un orata!
Avendo il camino l’ho grigliata ai ferri, ma si può tranquillamente fare anche su una piastra

Ingredienti:
Quantità per 2 persone

1 orata pulita
4 rametti di rosmarino
4 fette di limone
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio Evo q.b.

Per prima cosa cominciate sciacquando la vostra orata sia internamente che esternamente con acqua fresca.

Quando avrete finito lasciatela sgocciolare per qualche minuto, dopodiché asciugatela sia all’interno che all’esterno con della carta assorbente, non deve risultare bagnata da nessuna parte.

Quando sarà asciutta, all’interno della pancia aggiungete sale, pepe, le fette di limone e i rametti di rosmarino.

Sigillatele la pancia con degli stuzzicadenti, in modo che durante la cottura non esca niente.

Dopo averla chiusa con gli stuzzicadenti ungetela da entrambi i lati con l’olio e avvolgetela nella carta assorbente fino a quando non arriverà il momento di cuocerla.

Avendo il camino ho deciso di cuocerla ai ferri ma, in mancanza di quest’ultimo, potete tranquillamente cuocerla su una piastra.

Se la cuocete alla brace ungete prima la griglia, in modo che durante la cottura non rimanga attaccata la pelle del pesce.

Mettete l’orata sulla brace e fatela cuocere 10 minuti per lato, per avere una conferma in più l’orata sarà pronta quando la pelle all’esterno sarà croccante.

La vostra orata è pronta per essere mangiata e ricordate, le guance sono sempre la parte più buona quindi siate veloci ad accaparrarvele per voi o da donarle al vostro amato o amata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *