In assoluto il mio piatto preferito, semplice e veloce da preparare al contrario di quanto si possa credere.. non è necessario andare al ristorante per mangiare bene!

Ingredienti:
Dosi per 4 persone

350 gr. di spaghetti
1 rete di vongole veraci
1 rete di vongole lupini
3 spicchi d’aglio
1 peperoncino
1 limone
Vino bianco fermo q.b.
Prezzemolo q.b.
Pepe q.b.
Olio Evo q.b.

Per iniziare bisogna spurgare entrambe le vongole, quindi scolatele in uno scolapasta con acqua fredda;
dopodiché trasferitele in una ciotola capiente piena d’acqua fredda e sale grosso e lasciatele in ammollo per minimo 30 minuti.

Passati i 30 minuti scolatele di nuovo e rimettetele in una ciotola pulita senz’acqua, dategli un’occhiata e se vedete qualche vongola rotta buttatela. 

In una padella mettete due giri d’olio, tre spicchi d’aglio e metà (o anche uno intero, dipende da quanto vi piace il piccante) peperoncino tagliato finemente e fate soffriggere;
quando l’aglio e il peperoncino cominceranno ad appassire aggiungete DOLCEMENTE le vongole per evitare: 
1) che si rompano i gusci
2) che vi ustioniate con gli schizzi d’olio bollente

Fatele andare a fuoco medio per due minuti, dopodiché aggiungete un giro di vino bianco fermo e fate sfumare finché non sentite che la parte alcolica è evaporata (non dovete sentire odore di vino);
Quando siete sicuri che la parte alcolica sia evaporata aggiungete pepe a piacere e coprite la padella, abbassate un pochino il fuoco e fate andare fino a quando tutte le vongole non saranno aperte, ci vorranno 10/15 minuti.

Quando tutte le vongole saranno aperte spegnete il fuoco e con l’aiuto di una pinza da cucina cercate di togliere almeno metà dei gusci, in modo che nel piatto non ci siano più gusci che spaghetti.

Mettete a bollire l’acqua, salatela (stando attenti a non mettere troppo sale) e quando bolle aggiungete gli spaghetti.

Rimettete sul fuoco la pentola con le vongole, 
quando gli spaghetti saranno al dente trasferiteli nella pentola delle vongole per fargli finire la cottura e aggiungete del prezzemolo a piacere.

E’ ora di impattare i vostri spaghetti! 
Cercate di metterli a nido nel piatto, in cima aggiungete qualche guscio e una grattugiata di scorza di limone.

E adesso.. è davvero necessario andare al ristorante per mangiare un buon piatto di spaghetti alle vongole?  🙂


			

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *